common:navbar-cta
Scarica l'appBlogCaratteristichePrezziSupportoAccedi
EnglishEspañolعربىFrançaisPortuguêsItalianoहिन्दीKiswahili中文русский

Il concetto di utilizzo dei rifiuti fecali e degli escrementi complessivi dei pesci per fertilizzare le piante esiste da millenni, con le prime civiltà in Asia e Sud America che applicano questo metodo. Attraverso il lavoro pionieristico del New Alchemy Institute e di altre istituzioni accademiche nordamericane ed europee alla fine degli anni '70, e ulteriori ricerche nei decenni successivi, questa forma fondamentale di acquaponica si è evoluta nei moderni sistemi di produzione alimentare di oggi. Prima dei progressi tecnologici degli anni '80, la maggior parte dei tentativi di integrazione dell'idroponica e dell'acquacoltura ha avuto un successo limitato. Gli anni '80 e '90 hanno visto progressi nella progettazione dei sistemi, nella biofiltrazione e nell'identificazione dei rapporti ottimali pesce-pianta che hanno portato alla creazione di sistemi chiusi che consentono il riciclo dell'acqua e dell'accumulo di nutrienti per la crescita delle piante. Nei suoi primi sistemi acquaponici, North Carolina State University (Stati Uniti d'America) ha dimostrato che il consumo di acqua nei sistemi integrati era solo il 5 per cento di quello utilizzato nella coltura di stagni per la coltivazione di tilapia. Tale sviluppo, tra le altre iniziative chiave, ha evidenziato l'idoneità di sistemi integrati di acquacoltura e idroponica per l'allevamento di pesci e la coltivazione di ortaggi, in particolare nelle regioni aride e povere d'acqua.

Anche se in uso dagli anni '80, l'acquaponica è ancora un metodo relativamente nuovo di produzione alimentare, con solo un piccolo numero di centri di ricerca e professionisti in tutto il mondo con una completa esperienza acquaponica. James Rakocy è stato leader nel settore della ricerca e dello sviluppo attraverso il suo lavoro presso l'Università delle Isole Vergini (Stati Uniti d'America). Ha sviluppato rapporti e calcoli vitali al fine di massimizzare la produzione sia di pesce che di verdure mantenendo un ecosistema equilibrato. In Australia, Wilson Lennard ha anche prodotto calcoli chiave e piani di produzione per altri tipi di sistemi. In Alberta, Canada, una ricerca condotta da Nick Savidov per un periodo di due anni ha prodotto risultati che dimostrano che le unità acquaponiche avevano una produzione significativamente superiore di pomodori e cetrioli quando sono stati raggiunti alcuni livelli fondamentali di nutrienti. Mohammad Abdus Salam della Bangladesh Agricultural University ha promosso il campo nell'agricoltura di sussistenza domestica con acquaponica. Queste scoperte di ricerca, così come molte altre, hanno spianato la strada a vari gruppi di professionisti e aziende di supporto/formazione che stanno cominciando a germogliare in tutto il mondo. Alla fine di questa pubblicazione sono fornite letture suggerite delle opere trapezoidali in acquaponica.

*Fonte: Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, 2014, Christopher Somerville, Moti Cohen, Edoardo Pantanella, Austin Stankus e Alessandro Lovatelli, piccola produzione alimentare acquaponica, http://www.fao.org/3/a-i4021e.pdf. Riprodotto con permesso. *


Food and Agriculture Organization of the United Nations

http://www.fao.org/
Loading...

Rimani aggiornato sulle ultime tecnologie Aquaponic

Azienda

  • Il nostro team
  • Comunità
  • Stampa
  • Blog
  • Programma referral
  • Informativa sulla privacy
  • Termini di servizio

Copyright © 2019 Aquaponics AI. Tutti i diritti riservati.