Aquaponics System Designer è appena stato rilasciato! Inizia subito a progettare.
Scarica l'appBlogCaratteristichePrezziSupportoAccedi
EnglishEspañolعربىFrançaisPortuguêsItalianoहिन्दीKiswahili中文русский

** Maria Pena** Janice Cumberbatch Patrick McConney **Neetha Selliah *Centro per la gestione delle risorse e gli studi ambientali (CERMES), Barbados

Bertha Simmons Consulente indipendente

Le donne sono di primo piano nel segmento post-raccolto della catena del valore del pesce mosca nelle Barbados, ma ciò non si riflette nella loro partecipazione alle organizzazioni dei pescatori. La Central Fish Processors Association (CFPA) offre un esempio unico di un'organizzazione che attualmente comprende solo donne ed è stata guidata da donne fin dalla sua nascita. Incapaci di esprimere individualmente le loro preoccupazioni per gli spazi di lavoro sul mercato del pesce, le donne hanno costituito l'unica associazione di pesca post-raccolta nelle Barbados. Questo caso di studio analizza il processo di formazione della CFPA, il suo sviluppo e i benefici che essa ha fornito ai suoi membri in termini di mezzi di sussistenza e di vita domestica, nonché in generale per la pesca del pesce mosca. Sebbene le sfide persistano, essa illustra le buone pratiche esistenti ed emergenti coerenti con i principi degli orientamenti volontari per garantire una pesca sostenibile su piccola scala nel contesto della sicurezza alimentare e dell'eradicazione della povertà.

*Parole chiave: * Azione collettiva, organizzazione dei pescatori, catena del valore, post-raccolta, pesce mosca, linee guida SSF.

L'attuazione delle Linee guida volontarie per garantire una pesca sostenibile su piccola scala nel contesto della sicurezza alimentare e dell'eradicazione della povertà (Linee guida sugli SSF), con il sostegno della FAO, ha portato a una crescente attenzione globale e locale alle organizzazioni dei pescatori: in particolare, la loro rafforzamento e governance, nonché partecipazione delle donne come membri e dirigenti (vedi ad esempio Alonso-Población e Siar, 2018; Frangoudes, Pascual-Fernández e Marguán-Pintos, 2014; McConney, 2007; McConney et al., 2017a). Le donne nelle piccole organizzazioni di pesca possono svolgere un ruolo critico e utile nel portare nuove prospettive alle catene del valore della pesca (Frangoudes, 2013). In questo contesto, l'azione collettiva delle donne attivamente impegnate nel settore post-raccolto nella pesca del pesce mosca delle Barbados può facilitare e sostenere l'attuazione delle disposizioni degli orientamenti dell'FSS in materia di catene del valore e parità di genere. Per illustrarlo, questo caso di studio esamina come le donne stanno dando l'esempio attraverso le loro azioni quotidiane e operazioni nella trasformazione del pesce lungo la catena del valore della pesca (ad esempio standard e qualità dei prodotti, potenziamento delle capacità, professionalizzazione dell'industria). Hanno ottenuto rispetto e riconoscimento funzionando come gruppo, e attraverso la promozione e il rafforzamento dei loro coetanei, con lezioni che sono applicabili a livello globale.

L'azione collettiva riguarda principalmente il rafforzamento della coesione e della cooperazione su questioni importanti, la costruzione o il ripristino di un senso di rilevanza o significato tra i gruppi emarginati, l'ottenimento di «un posto al tavolo» per sviluppare soluzioni pragmatiche, la ricerca di una maggiore responsabilità e trasparenza e la gestione dei conflitti. L'azione collettiva è stata impiegata nel settore della pesca a livello globale per difendere interessi condivisi, affrontare le minacce alla gestione della pesca, garantire diritti e benefici per l'industria, o per consentire ai pescatori di pescare o vendere pesce (McConney, 2007; Jentoft e Chuenpagdee, 2009; FAO, 2016; Alonso-Población and Siar, 2018). Questo caso di studio esamina la Central Fish Processors Association (CFPA), un'organizzazione di pescatori femminile operante nel settore post-raccolto della pesca del pesce mosca delle Barbados. L'approccio di azione collettiva dell'organizzazione mira a migliorare la qualità dei prodotti della pesca, nonché i mezzi di sussistenza e il benessere delle donne nel settore. Ciò è rilevante per i concetti di pesca responsabile e di sviluppo sostenibile e per gli orientamenti sull'FSE, in particolare il capitolo 7 sulle catene del valore, post-raccolto e commercio (paragrafi 7.1-7.4). Le azioni della PCP possono essere esaminate anche in relazione a cinque principi guida degli orientamenti dell'FSE: rispetto delle culture, parità di genere e equità, consultazione e partecipazione, trasparenza e responsabilità (FAO, 2015a).

Barbados è l'isola caraibica più orientale (figura 1.1), con una zona economica esclusiva quasi 400 volte più grande della sua superficie terrestre 430 km ^2^. Il pesce mosca a quattro ali (Hirundichthys affinis) è una piccola specie pelagica, spesso pescata a 5—150 chilometri dalla riva in mare aperto. La pesca delle Barbados si rivolge allo stock comune dei Caraibi orientali di pesce mosca.

Il pesce mosca è di notevole valore commerciale per le Barbados (Barbados Fisheries Division, 2004; Willoughby, 2007), che comprende quasi due terzi degli sbarchi annuali in volume nella maggior parte degli anni (Mahon et al., 2007). Un'analisi della catena di valore del 2007 ha rilevato che la pesca aveva un valore stimato ex peschereccio di 1,8 milioni di USD e un valore complessivo stimato di 18,7 milioni di USD (Mahon et al., 2007). Viene utilizzato principalmente per il consumo interno da parte dei residenti e dei turisti locali e costituisce meno dell'1 per cento del prodotto interno lordo annuo. Per quanto riguarda la maggior parte dei pelagici migratori, la pesca è stagionale, con la stagione di pesca principale da novembre a giugno. Successivamente inizia la stagione (per una stagione più breve) e i raccolti ridotti stanno diventando la norma per una serie di motivi sociali ed ecologici. Ad esempio, i pescatori avversi al rischio o poveri hanno meno probabilità di prendere in prestito denaro o investire da soli nella raccolta anticipata del pesce mosca dopo una stagione scadente fino a quando i pesci non sono chiaramente abbondanti. Le cattive condizioni meteorologiche derivanti dalla stagione annuale degli uragani, che si estende fino a novembre, insieme agli afflussi di Sargassum, che influenzano negativamente l'abbondanza e la disponibilità dei pesci mosca (Ramlogan et al., 2017; Oxenford et al., 2019), influenzano anche la durata e la data di inizio della stagione. Nonostante gli sbarchi ridotti, la pesca del pesce mosca rimane il principale contributo alle catture ittiche dell'isola (FAO, 2016, < http://www.fao.org/fishery/facp/BRB/en >).

Si stima che più di 2 000 pescatori (quasi tutti gli uomini) e 500 piccoli trasformatori di pesce (uomini e donne che utilizzano diversi aiutanti) o venditori di pesce (soprattutto donne che lavorano per la maggior parte da sole) siano impiegati stagionalmente nella pesca. Inoltre, più di 200 donne e alcuni uomini trovano lavoro come scaler e diboner di pesce nei mercati ittici governativi, mentre altri 125 (per lo più donne) lavorano stagionalmente presso gli impianti di trasformazione del pesce del settore privato. Alcune donne, e molti uomini, si trovano in servizi di supporto come la costruzione di barche, la fornitura di ghiaccio e carburante, la vendita di attrezzi e la riparazione di motori e scafo (Barbados Fisheries Division, 2004; FAO, 2016; Pena *et al., * 2019; Figura 1.2). Nel complesso, circa 6 000 persone — 2 000 direttamente e forse più di 4 000 indirettamente — vivono stagionalmente dalla pesca del pesce mosca a seconda dell'abbondanza di pesce (Barbados Fisheries Division, 2004; FAO, 2016). Poiché i pesci mosca sono disponibili per la raccolta solo per sette o nove mesi all'anno, i pescatori e i trasformatori devono sfruttare appieno il loro tempo e il loro sforzo per trarre il massimo beneficio economico dalla pesca. In anni abbondanti, i processori su piccola scala immagazzinano pesci mosca in vendita in bassa stagione.

! image-20210521185710864

! image-20210521185724351

Di norma, i pesci mosca sono raccolti principalmente da imbarcazioni da diurno o lanci 1 e da navi da ghiaccio 2 (figura 1.3), ma possono essere prelevati anche da pescherecci con palangari destinati alla pesca del tonno. I pesci vengono catturati con lenze di superficie e dipnet dopo essere stati attirati su barche con cesti di esche e dispositivi temporanei per attrarre pesci (Barbados Fisheries Division, 2004; Willoughby, 2007). I piccoli processori, come le donne della CFPA, possono scalare e disossare circa 500 pesci mosca in un periodo di 10 ore al giorno durante l'intensa stagione (Figura 1.3). I pesci mosca filettati sono confezionati in sacchetti di plastica in set da dieci (Figura 1.3), che vendono per 7,50-12,50 USD a seconda della stagione e dell'abbondanza. I pesci mosca sono generalmente venduti in base al conteggio (numero) e non al peso, poiché il peso unitario è abbastanza uniforme.

! image-20210521185741353

Oltre all'occupazione diretta e alla creazione di posti di lavoro nel settore della pesca, la pesca del pesce mosca ha un notevole impatto socioeconomico sui servizi di sostegno dell'industria della pesca e sul turismo, il principale percettore valutario del paese (Sobers, 2010). Pertanto, con il nuovo fenomeno degli afflussi di Sargassum e la conseguente diminuzione delle catture di pesce, le persone in tutta la catena del valore del pesce mosca sono sempre più preoccupate per i loro mezzi di sussistenza (Ramlogan et al., 2017; Oxenford et al., 2019).

Questo caso di studio si basa sulla ricerca di azioni partecipative condotta con la CFPA dal Centro per la gestione delle risorse e gli studi ambientali (CERMES) Gender in Fisheries Team (GIFT) presso l'Università delle Indie Occidentali (UWI), Cave Hill Campus, Barbados. Il caso comprende una revisione secondaria dei dati, un'analisi dei documenti CFPA, interviste di gruppo e workshop interattivi condotti con i membri della CFPA tra il 2017 e il 2019. La ricerca è iniziata con un'analisi di sostentamento e un'indagine sull'azione collettiva delle donne nel 2017 e nel 2018 (Pena et al., 2018). Nel 2019, gli autori e gli altri membri del GIFT hanno organizzato il primo forum Women in Fisheries a Barbados (Pena et al., 2019). L'evento è stato collegato a questo caso di studio sul genere nelle catene del valore della pesca locale e la PCP. La tabella 1.1 illustra la ricerca partecipativa. L'analisi dei documenti ha esaminato i file cartacei CFPA, principalmente riunioni di ordini del giorno, verbali di riunione (note), corrispondenza, ecc La ricerca è la prima del suo genere sulle donne organizzate nella pesca del pesce mosca delle Barbados. Sono stati utilizzati campioni di convenienza dell'adesione al CFPA in base alla disponibilità delle donne all'interno del loro programma di lavoro per partecipare a eventi organizzati. La seguente discussione si basa su questi risultati. Per un'altra fase è prevista un'ulteriore indagine con un'analisi più approfondita del genere e della catena del valore.

TABELLA 1.1 Ricerca partecipativa condotta con i membri della CFPA

Analisi istituzionale incentrata sul genereObiettivo (s)MetodiDimensione del campioneAnalisi del sostentamento Sept, ottobre 2017agosto 2018Comprendere i diversi modi in cui le donne nel CFPA guadagnano da vivereComprendere i mezzi di sussistenza e le questioni finanziarie voltoDeterminare quali sono le opportunità e le sfide per migliorare la loro situazioneCostruire capacità e competenze per migliorare la vita domestica e lavorativa attraverso ilcalendario stagionaleCFPAAnalisi giornaliera dell'uso del tempo (annuale principale e fuori stagione) questionario12Organizzazione delle donneSettembre 2018Capire e documentare i benefici per le donne dallapartecipazione all'organizzazione, e le sfide che devono affrontaredomande informatore chiaveGruppo semi-strutturato intervista6Analisi della catena del valore Smarch 2019Comprendere le differenze tra il lavoro femminile e maschile e come questo si applica alla pesca delle BarbadosDeterminare le correzioni per porre rimedio alle differenze nelle professioni di pesca che svantaggiano uomini e donne Interviste individuali semi-strutturate e informaliVisualizzazione della catena del valore della pesca con carta di smistamento dei mezzi di sussistenza e voto a punti per l'analisi di genere e la definizione delle priorità8

\ * Sottoinsiemi del campione di analisi di sussistenza più ampio.

In questa sezione confrontiamo le caratteristiche e il funzionamento della CFPA con il capitolo 7 degli orientamenti sull'SSF (paragrafi da 7.4 a 7.1, in ordine inverso) per evidenziare come l'azione collettiva dell'associazione sostenga la loro attuazione. In ogni sottosezione vengono evidenziate anche le buone pratiche.

Fondata nel 2005, la CFPA è l'unica associazione di pesca post-raccolta delle Barbados incentrata principalmente sulla lavorazione del pesce mosca, che generalmente comprende oltre il 50% degli sbarchi totali annuali di pesce. La lavorazione post-vendemmia è tipicamente lavoro femminile, anche se il coinvolgimento degli uomini è aumentato di recente. 3

La CFPA è iniziata con 20 membri, per lo più donne, e ha sempre avuto donne leader. Oggi l'associazione conta 26 membri — tutte donne, poiché nessun uomo ha espresso un interesse costante ad aderire (Pena et al., 2018), nonostante l'adesione sia «aperta a qualsiasi pescatore residente nell'area di attività senza restrizioni alla razza, al sesso o alla religione» (CFPA, 2005, p. 2).

Pur non essendo un'organizzazione formale 4 (istituita in base alla legge), la partecipazione è elevata, soprattutto in tempi di crisi. Sia le riunioni periodiche istituzionalizzate che quelle ad hoc o «spot» si sono dimostrate parzialmente riuscite ad affrontare i problemi e lo sviluppo della PCP, sebbene occorra fare di più.

La fascia di età delle donne trasformatrici di pesce campionati nella CFPA varia dai 31 ai 71 anni, con una media di 53 anni. La maggior parte dei membri del CFPA ha almeno un parente immediato (madre, figlia, sorella, cugina) nell'organizzazione. L'adesione è stata relativamente a lungo termine e la maggior parte delle donne sottoposte a campionamento è stata coinvolta nella CFPA sin dalla sua formazione, ormai 14 anni fa. 5

Queste donne hanno investito maggiormente, se non tutta la loro vita lavorativa (da 25 a 40 anni), nel settore della pesca. La dipendenza dal settore della pesca è elevata tra le donne nella PCP, con una parte considerevole del loro reddito — dalla metà a tutti — derivante direttamente dalla trasformazione del pesce, dalla vendita del pesce, dalla vendita di forniture ittiche (ad esempio attrezzature per la lavorazione) e dalla pesca durante la stagione del pesce mosca (da novembre a giugno). Anche durante la bassa stagione (da luglio a ottobre), la maggior parte delle donne guadagna la maggior parte dei loro soldi dalle vendite di pesce. Vendono pesci mosca congelati durante la stagione intensa, così come altre specie di pesci come pesci rossi (pesci di barriera).

I fattori esterni ed interni alimentano l'azione collettiva e la partecipazione alle organizzazioni formali e informali dei pescatori. Uno di questi fattori esterni rilevanti per la formazione della CFPA è quello che Alonso-Población e Siar (2018) caratterizzano come «sostegno da parte di istituzioni statali*. A livello globale si riconosce che le istituzioni statali svolgono un ruolo fondamentale nel promuovere la partecipazione delle donne alle organizzazioni dei pescatori. Alla fine degli anni '90, la divisione della pesca delle Barbados (BFD) ha svolto un ruolo importante nel sostenere le attività di queste organizzazioni.

Analogamente al resto dei Caraibi, le organizzazioni di pescatori sono state introdotte alle Barbados negli anni '60 e '70 attraverso le cooperative, il cui obiettivo principale era quello di incoraggiare l'empowerment finanziario, piuttosto che l'empowerment sociale o politico (McConney, Atapattu e Leslie, 2000; McConney, 2001). Entro un decennio dalla loro introduzione, tuttavia, queste prime organizzazioni sono state afflitte dall'inattività e dal fallimento, per vari motivi (McConney, 2007). Negli anni '80 e '90, alcune di queste organizzazioni esistevano ancora, ma McConney, Atapattu e Leslie (2000, p. 299) notano che «... mantenevano bassi livelli di attività e organizzazione».

A seguito dei falliti tentativi di organizzazione dei pescatori, il governo ha attuato il progetto di sviluppo dell'organizzazione dei pescatori (FODP) finanziato esternamente (1997-1999), il cui obiettivo a lungo termine era quello di lavorare a stretto contatto con le organizzazioni formali e informali per migliorare in modo sostenibile il mezzi di sussistenza e benessere dei pescatori e istituire organizzazioni di pescatori in grado di partecipare attivamente alla gestione e allo sviluppo della pesca (Atapattu, 1997; McConney, 1999; McConney, 2001; McConney, Mahon and Oxenford, 2003; McConney et al., 2017b). Il risultato principale è stato il rafforzamento e lo sviluppo di nuove organizzazioni primarie di pescatori e la formazione dell'Unione nazionale delle organizzazioni dei pescatori delle Barbados (BARNUFO). Attualmente, nell'ambito di questa organizzazione ombrello nazionale esistono sette organizzazioni di pescatori; la CFPA è una delle organizzazioni costituenti attive (figura 1.4).

! image-20210521185844621

Dopo il completamento del FODP, la divisione Pesca ha continuato ad incoraggiare i pescatori ad organizzarsi per migliorare e garantire i propri mezzi di sussistenza e a partecipare in modo significativo alla gestione e allo sviluppo della pesca nel settore della pesca (J. Leslie, vicedirettore della pesca, comunicazione, 2019). Nei primi anni 2000, nel corso di una discussione sulle esperienze dei piccoli trasformatori che lavorano nella sala di lavorazione del Bridgetown Fisheries Complex (BFC), il Vice Chief Fisheries Officer ha incoraggiato le donne a fare pressioni per i cambiamenti all'interno del loro ambiente di lavoro. Poco dopo si è formata la CFPA.

La CFPA continua a ricevere ulteriore sostegno dalla divisione Pesca in termini di sponsorizzazione finanziaria di attività come la settimana dei pescatori (ogni giugno), l'organizzazione di seminari di formazione e la possibilità di utilizzare la sala di formazione della divisione per riunioni, workshop, eventi, ecc. ( la cui frequenza e il cui valore non è segnalato pubblicamente). Il sostegno costante e gli orientamenti per il rafforzamento e lo sviluppo della PCP (e di altre organizzazioni di pescatori) sono cruciali al fine di dotare i pescatori di meglio comprendere e adottare gli orientamenti sugli SSF in tutta la catena del valore della pesca.

L'analisi di sussistenza è uno strumento utile per condurre analisi di genere nel settore della pesca (Weeratunge, Synder e Choo, 2010), in quanto descrive il rapporto tra le strategie di sussistenza e il capitale di sussistenza (asset) all'interno del quadro di sussistenza sostenibile. Per le donne nella CFPA, il capitale fisico è uno dei loro principali mezzi di sussistenza. Per la maggior parte delle donne dell'associazione, gli spazi di mercato e gli armadietti di stoccaggio personale — che devono affittare — sono necessari per perseguire i loro mezzi di sussistenza. Hanno quindi beneficiato dell'uso di un'area di lavoro, la sala di lavorazione BFC, appositamente designata per loro. L'uso della sala ha permesso loro di lavorare il pesce in modo più efficiente ed è stato indicato come uno dei vantaggi dell'appartenenza all'associazione.

Costruito nel 1989, il BFC è il più grande dei tre siti di atterraggio principali dell'isola, che si rivolge a una vasta gamma di utenti. Scopo della sua costruzione era contribuire ad un aumento della produzione ittica e a migliorare il tenore di vita delle persone coinvolte nel settore della pesca (McConney, 1999). La sala di lavorazione BFC (Figura 1.5) si trova all'interno del mercato del pesce, dove i piccoli trasformatori impiegano tipicamente donne per trasformare il pesce in filetti e bistecche. I membri della CFPA sono lavoratori autonomi o lavorano per questi piccoli trasformatori.

La sala di lavorazione è una struttura spaziosa costruita per soddisfare gli standard internazionali. Avere questo spazio dedicato ha permesso ai processori CFPA di beneficiare collettivamente di migliori condizioni igieniche. Inoltre, l'attuazione e il rispetto degli standard di manipolazione degli alimenti hanno portato a migliorare la redditività e la commerciabilità dei prodotti, che è stato notato dai membri come uno dei principali successi della PCP.

Lo spazio all'interno del mercato della BFC è talmente richiesto che la recente apertura di tre nuovi spazi all'interno della sala di lavorazione su base «primo arrivato, primo servito», e l'inclusione di fornitori esterni alla sala, ha creato tensioni tra CFPA e management, in quanto i membri della CFPA dovevano ora competere per spazio con fornitori esterni. La CFPA ha dovuto esercitare pressioni e gestire le pressioni per garantire che la sala di lavorazione rimanesse loro per le loro esigenze di movimentazione del pesce. La loro organizzazione nell'ambito della CFPA ha contribuito a risolvere questo problema. 6

Alonso-Población e Siar (2018) classificano i conducenti per i pescatori organizzando in due tipi: reazione a fenomeni specifici e risultato degli sforzi promossi da enti esterni. I primi — in particolare le condizioni di lavoro e i fattori economici — sono stati ciò che ha spinto la mobilitazione delle donne nel segmento del pesce mosca post-raccolta della catena del valore. Incapace di esprimere le loro preoccupazioni sulle sfide che i processori e i fornitori su piccola scala stavano affrontando con il loro ambiente di lavoro presso il BFC, questo gruppo di donne ha lavorato principalmente insieme per formare la CFPA. I loro problemi e preoccupazioni riguardavano le condizioni di stoccaggio (stoccaggio frigorifero raramente disponibile, impianti di stoccaggio del ghiaccio inadeguati), l'igiene e la pulizia generale della sala di lavorazione, la mancanza di bagni e servizi igienici, la mancanza di una sala da pranzo, la necessità di una sala di servizio per immagazzinare attrezzature di lavorazione e uffici forniture, scarsa comunicazione e mancanza di risposta ai problemi della gestione e infrastrutture compromesse. I lavoratori hanno anche ritenuto di essere minacciati di perdere i loro spazi di lavoro a causa di pratiche di gestione sleali.

La responsabilità diretta delle attività operative del BFC è quella della Divisione Mercati del Governo delle Barbados. Questa divisione gestisce tutti i mercati pubblici in cui i prodotti agricoli 7 sono venduti al pubblico ed è incaricata di garantire che tutti i mercati siano gestiti in modo adeguato. I responsabili della Divisione Markets e BFC sono i principali responsabili decisionali sulle questioni operative e gestionali quotidiane. I vari utilizzatori di BFC, compresi i trasformatori su piccola scala, rivolgono quindi le loro preoccupazioni a questi gestori, a meno che non si verifichi un funzionario della pesca al momento del bisogno (McConney, 1999).

Nei suoi 30 anni di storia, i disaccordi tra gli utenti e tra gli utenti e la gestione BFC sono stati la norma a causa delle diverse prospettive sulle pratiche operative appropriate nel porto e negli impianti di trasformazione e vendita al dettaglio. McConney (1999, p. 7) ha osservato che negli anni '80 e '90, «gli utenti della BFC raramente si sono presi su di sé per avvicinarsi collettivamente alla gestione o invitare la gestione alle riunioni che hanno convocato». La PCP fin dal suo inizio ha intrapreso una strada diversa. La CFPA si è rivolta collettivamente in diverse occasioni a partire dal mese stesso di formazione (gennaio 2005) per affrontare le loro questioni e preoccupazioni con lo strumento BFC, e in altre occasioni ha invitato la direzione a riunirsi per discutere di nuove operazioni all'interno della sala di trattamento che hanno incluso le attività commerciali Proposizioni.

Le questioni del BFC che le donne nella CFPA stavano vivendo con il loro ambiente di lavoro sono state ben documentate nelle relazioni (ad esempio Commissione europea, 2008; FAC, 2007; McConney, Mahon e Oxenford, 2003) e nella corrispondenza CFPA, negli ordini del giorno e nelle note. Le condizioni di lavoro nella sala di lavorazione sono state migliorate a causa della persistenza di questo gruppo di donne per garantire la fornitura di servizi e strutture soddisfacenti per il perseguimento dei loro mezzi di sussistenza.

Infatti, i membri della CFPA citano la loro azione collettiva come uno dei vantaggi dell'adesione. Come notano, «Siamo più forti come associazione per interfacciarsi con la gestione» e sono «... meglio attrezzati per assumere o gestire la lobby». Inoltre, «La gestione non ha buone maniere se non si fa parte di un gruppo.» 8 Il CFPA è riconosciuto come tale forza trainante al BFC che ogni membro può affrontare la gestione su questioni senza la presenza del presidente. Questo non è difficile da credere, dato l'indicazione di McConney (1999, pag. 5) che, «... in larga misura, i piccoli trasformatori controllano le operazioni nella sala di lavorazione e la divisione Markets [e BFC] si limitano a facilitare». Pertanto, al fine di integrare l'uguaglianza di genere e l'equità, la PCP dovrebbe continuare a utilizzare questo potere collettivo per migliorare e ampliare la partecipazione non solo dei suoi membri al settore post-raccolto della pesca del pesce mosca, ma anche di altre donne in tutta la catena del valore della pesca nel Industria della pesca delle Barbados.

! immagine-20210521185928515

Fin dalla sua nascita, il capo eletto della PCP è stato strategicamente posizionato per garantire che le donne nel settore post-raccolto della pesca del pesce mosca e i pescatori di tutta la catena del valore della pesca delle Barbados siano coinvolti nel processo decisionale. Il capo CFPA detiene due posizioni influenti supplementari nel settore della pesca, sia a livello nazionale che regionale. Dal 2009 è stata presidente dell'organizzazione nazionale dei pescatori, BARNUFO, ed è stata recentemente eletta Presidente dell'Esecutivo della Rete Caraibica delle Organizzazioni Fisherfolk (CNFO) nel 2016. Il CNFO è una rete di organizzazioni nazionali formali e informali di pescatori all'interno della Comunità caraibica e del mercato comune (CARICOM 9) e del meccanismo regionale della pesca dei Caraibi (CRFM 10). Attraverso il suo impegno in iniziative e progetti regionali in materia di pesca, il CNFO è in una posizione chiave per influenzare la politica regionale della pesca (GIFT, 2017).

La posizione del capo della CFPA in qualità di presidente delle organizzazioni locali e nazionali facilita uno stretto rapporto tra i due e con il CNFO. Queste posizioni le hanno permesso di rappresentare queste organizzazioni in riunioni locali, regionali e internazionali per contribuire al processo decisionale sulla pesca locale e caraibica. Il contenuto di tali riunioni è condiviso con i membri della CFPA e BARNUFO durante eventi designati, principalmente incontri formali e informali o ad hoc con i membri dell'organizzazione, che servono a mantenere i pescatori impegnati e informati sulle nuove direzioni per la pesca. Occasionalmente, alcuni membri della CFPA hanno anche beneficiato della partecipazione a conferenze analoghe tramite nomina, sia da parte del presidente che tramite voto tramite i membri.

Le donne della PCP possiedono competenze straordinariamente elevate in materia di pesca 11, che è in parte attribuibile alla loro esposizione a una formazione diversificata in *tra l'altro * Hazard Analysis and Critical Control Points (HACCP), formazione informatica avanzata, registrazione, primo soccorso, navigazione, sicurezza in mare, e piccoli gestione aziendale e finanziaria. Queste abilità hanno permesso loro di migliorare i loro mezzi di sussistenza. Il capo della CFPA si è sforzato di fornire ai membri della CFPA (e ai pescatori nazionali) la maggior parte delle opportunità di sviluppo delle capacità attraverso una serie di formazione annuale continuata ospitata da BARNUFO, di solito durante la bassa stagione del pesce mosca. I membri del CFPA sono tipicamente desiderosi di partecipare a queste opportunità di formazione gratuite.

Il coinvolgimento della Presidente nel settore della pesca da oltre 35 anni le offre una visione approfondita delle esigenze dei pescatori, di cui hanno beneficiato le donne della PCP. In precedenza ha contattato UWI-CERMES per le sue esigenze di ricerca sulle donne e sulle organizzazioni di pescatori nel settore della pesca delle Barbados (McConney, Nicholls e Simmons, 2013) e per l'assistenza nella valutazione della CFPA per informarne il riorientamento. Inoltre, attraverso la sua collaborazione con istituzioni come l'UWI, ha cercato opportunità di partecipare a numerosi workshop, ad esempio sul rafforzamento della partecipazione dei pescatori alla governance e sullo sviluppo delle competenze di leadership.

Le donne del CFPA sono articolate, vocali e chiaramente dedicate al successo dell'organizzazione. Essi credono fermamente nel valore della CFPA nel settore post-raccolto. Alcuni si identificano come leader o iniziatori della PCP e sono ansiosi di assumere ruoli di leadership per assistere il presidente nel rafforzamento dell'associazione al fine di migliorarne la governance e il funzionamento generale 12 e, a sua volta, il suo contributo al processo decisionale e politico nel settore della pesca. Tali contributi hanno incluso un impegno formale e informale nel tempo con il governo su molte questioni.

Oltre a questi beni individuali e di gruppo all'interno della CFPA, l'appartenenza dell'organizzazione a BARNUFO fornisce un'altra strada per la sua partecipazione al processo decisionale nel settore della pesca. BARNUFO fa parte del Comitato consultivo per la pesca delle Barbados (FAC), fornendo quindi a tutti i pescatori un percorso per contribuire alla politica nazionale della pesca. La FAC è un accordo formale di co-gestione nazionale attraverso un organismo multistakeholder — di cui l'industria della pesca detiene cinque delle nove posizioni — istituito per consigliare il ministro responsabile della gestione, della conservazione e dello sviluppo della pesca (McConney, Mahon e Oxenford, 2003). L'industria della pesca può quindi essere al corrente delle decisioni della FAC (non facilmente accessibili dal governo) tramite BARNUFO. Pertanto, la PCP è ben posizionata per far parte del processo decisionale nel settore post-raccolto (e dell'industria della pesca in generale) grazie al potere, alle prospettive e alle reti individuali e di gruppo.

Ci sono sempre più prove del fatto che il «modo delle donne» nella CFPA sia rispettato dagli uomini coinvolti nelle attività di raccolta e post-raccolta a Bridgetown, nonché da quelli in direzione. Ciò è strettamente legato alla parità di genere e all'equità, in quanto vi sono stati relativamente pochi casi di discriminazione della PCP esclusivamente sulla base del genere. Mentre la parità di genere e l'equità sono ancora questioni, data la relativa assenza di donne tra i trasformatori più grandi e nel settore del raccolto (a parte alcuni proprietari di imbarcazioni), le donne venditrici di pesce sia nella CFPA che al di fuori di esso sono in grado di competere bene con i venditori di pesce maschi. Le donne della PCP affermano che gli uomini del settore della pesca li rispettano naturalmente per ciò che sono come individui, indipendentemente dall'adesione alla CFPA. Come ha detto un piccolo processore durante le interviste di gruppo tenute da GIFT sull'organizzazione femminile, «Gli uomini rispettano le donne perché sanno che lavoriamo sodo». Tuttavia, è necessaria un'analisi più dettagliata del genere per indagare su questa percezione dell'uguaglianza di genere.

La consultazione e la partecipazione sono evidenti, promosse in misura variabile da attori sia statali che non statali. Internamente, tuttavia, i pregiudizi nei confronti di alcuni membri e l'inclinazione a formare cricca stanno cominciando a scoraggiare la partecipazione alle attività della CFPA, sia formali che informali. Allo stesso modo, la trasparenza e la responsabilità sono variabili: alcune pratiche sono buone, altre richiedono miglioramenti. La comunicazione dall'alto verso il basso non frequente ha portato ad una percezione generale tra alcuni membri di una mancanza di trasparenza. Tali sfide devono essere affrontate per migliorare il funzionamento della PCP. Le soluzioni possono essere semplici, pratiche e provengono dall'interno dell'organizzazione. Un'intesa interna tra i membri della CFPA su tali questioni e la loro risoluzione è di per sé una buona pratica per rafforzare la governance della CFPA.

La responsabilità sociale è più importante all'interno della PCP che nell'apparato statale. Per lo Stato, la protezione sociale è in gran parte limitata al regime assicurativo nazionale. Ciò non è sufficiente e non risponde adeguatamente alla natura stagionale e imprevedibile del lavoro nel settore. La CFPA incoraggia e assiste i suoi membri a contribuire al regime assicurativo nazionale, ma va anche oltre, riconoscendo che i mezzi di sussistenza dei venditori sono piuttosto complessi. I membri sono dotati di vari strumenti finanziari per risparmiare o investire denaro, come una cooperativa di credito, conti di risparmio e «turni di riunione». 13 L'impegno della CFPA nei confronti della responsabilità sociale è evidente nelle condizioni di lavoro decenti e durature che ha contribuito a creare per i suoi membri.

La CFPA, un'organizzazione di pescatori nella catena del valore post-raccolta della pesca del pesce mosca nelle Barbados, composta interamente da donne, illustra le buone pratiche esistenti ed emergenti, coerenti con i principi degli orientamenti sugli SSF. Non tutto è perfetto, ma il caso studio ha trovato prove del rispetto delle culture, della parità di genere e dell'equità, della consultazione e della partecipazione, della trasparenza e della responsabilità e della responsabilità sociale, come riassunto nella tabella 1.2.

Il caso della PCP dovrebbe fornire lezioni preziose per le organizzazioni di pesca post-raccolta, a livello regionale e globale. L'azione collettiva nell'ambito della PCP può essere utilizzata come forza trainante per facilitare e sostenere l'attuazione degli orientamenti sull'SSF. L'associazione si è già guadagnata rispetto e riconoscimento da parte di una varietà di attori del settore della pesca, in parte grazie alla sua coesione quando si tratta di questioni che riguardano il suo funzionamento nel settore post-raccolto e le azioni che ne derivano. Questo gruppo di donne ha quindi il potenziale per sostenere l'attuazione degli orientamenti sugli SSF e dei loro principi — principi analoghi che guidano il loro funzionamento — tra i loro colleghi del settore post-raccolto e in tutta la catena del valore della pesca. Inoltre, la CFPA ha sviluppato forti partenariati con la Divisione Pesca delle Barbados, l'autorità governativa responsabile della gestione e dello sviluppo della pesca delle Barbados, nonché con l'Università delle Indie Occidentali, Cave Hill Campus, entrambi basati sui principi degli orientamenti sugli SSF e sugli interessi comuni.

Attraverso questi partenariati, lo sviluppo delle capacità della PCP è stato un obiettivo forte e può essere ulteriormente affrontato per promuovere l'equa partecipazione di donne e uomini all'adozione e all'attuazione degli orientamenti sull'SSF nel settore della pesca delle Barbados (FAO, 2015b). Con il recente cambiamento nell'amministrazione politica, il governo delle Barbados sta guardando al di là delle sue industrie tradizionali (zucchero e turismo) verso il mare per sviluppare la sua economia. Il nuovo Ministero degli Affari Marittimi e della Blue Economy si è impegnato con i pescatori per rivitalizzare l'industria della pesca. Da quando ha assunto la carica, il ministro ha già incontrato il presidente della BARNUFO, che dirige anche la CFPA, per discutere di questo sforzo di rivitalizzazione. Il presidente e, per estensione, la PCP, hanno l'opportunità di promuovere l'attuazione degli orientamenti sull'SSF per lo sviluppo dell'economia blu delle Barbados e del suo migliore settore della pesca.

TABELLA 1.2 Sintesi delle buone pratiche per l'attuazione degli orientamenti SSF

Sezione Orientamenti dell'SSFBuone pratiche esistenti ed emergentiSostenere le associazioni dei pescatori e dei pescatori e promuovere la loro capacità di migliorare il reddito e la sicurezza dei mezzi di sussistenza (paragrafo 7.4)L'azione collettiva esposta dalla CFPA è stata promossa dalla BFD. La BFD ha contribuito allo sviluppo e al rafforzamento delle organizzazioni dei pescatori, in parte attraverso il FODP. La BFD fornisce sostegno (in natura e finanziario) alla CFPA. Fornitura di adeguate infrastrutture, strutture organizzative e sostegno allo sviluppo delle capacità al settore della pesca su piccola scala dopo il raccolto (paragrafo 7.3)I membri della CFPA beneficiano dell'accesso a uno spazio di lavoro dedicato— la sala di trasformazione BFC — dal 2005. I membri della CFPA mantengono il controllo della sala di trattamento attraverso azioni collettive. LaCFPA ha avanzato raccomandazioni per il miglioramento delle infrastrutture BFC. Le donne trasformatrici di piccole dimensioni beneficiano collettivamente di una migliore igiene e implementazione degli standard di manipolazione degli alimenti. Il miglioramento della redditività e della commerciabilità dei trasformatori su piccola scala può essere attribuito all'adesione alla CFPA. Consentire e rafforzare la partecipazione delle donne al settore post-raccolto (paragrafo 7.2)Lequestioni relative alle condizioni di lavoro hanno spinto le donne nel settore post-raccolto della pesca del pesce mosca a organizzarsi per migliorare i mezzi di sussistenza. Iproblemi che causano discordia sono ben documentati e la loro gestione è trasparente. La CFPA ha assunto proattivamente la divisione Mercati fin dall'inizio come strumento per risolvere questioni e preoccupazioni, riflettendo la partecipazione dal basso verso l'alto. La PCP intende utilizzare il suo potere collettivo per migliorare e ampliare la partecipazione delle donne al settore della pesca, integrando in tal modo la parità di genere e l'equità. Gli attori post-raccolta fanno parte del processo decisionale (paragrafo 7.1)La PCP, attraverso l'adesione di BARNUFO alla FAC nazionale, ha un canale per influenzare la politica della pesca. La CFPA, via BARNUFO, siede sulla FAC insieme alle aziende di trasformazione e ai rappresentanti del settore del raccolto. Le decisioni della FAC, pur non essendo molto facilmente accessibili dal governo, sono potenzialmente disponibili per l'industria della pesca tramite BARNUFO. La PCP è stata consultata apertamente dalle divisioni Pesca e Mercati su molte questioni sia formalmente che informalmente; il loro contributo si riflette nelle azioni di follow-up intraprese. Il legame tra l'attuale leadership della CFPA e del CNFO dovrebbe garantire che le donne (e i pescatori) possano influenzare la politica regionale.

McConney (2007) sottolinea che, affinché le organizzazioni possano formare, funzionare e avere una lunga durata, gli incentivi per l'azione collettiva devono funzionare a livello sia dell'individuo che del gruppo. L'azione collettiva non può essere sostenuta se gli incentivi di gruppo sono inadeguati e ogni persona cerca di beneficiare senza contribuire o contribuire il meno possibile (free-ride). La CFPA è durata più a lungo rispetto ad altre organizzazioni primarie di pescatori, il che è una testimonianza dei benefici dell'azione collettiva nella gestione e nello sviluppo della pesca, che richiede documentazione per il miglioramento e la replica. Comprendere le sfide e gli insegnamenti appresi nell'azione collettiva di queste donne che lavorano nel settore post-raccolto è importante per informare e migliorare questa buona pratica.

Per quanto riguarda i prossimi passi, sebbene il genere riguardi non solo le donne, la CFPA mira a collaborare strettamente con GIFT nell'ulteriore emancipazione pratica delle donne nel settore post-raccolto e nell'integrazione del genere nella politica nazionale e regionale della pesca. Per le donne della CFPA, questo include analisi molto più dettagliate di genere e di sussistenza che possono informare gli interventi appropriati per migliorare socioeconomici sia sul luogo di lavoro che sulla famiglia.

Gli autori desiderano ringraziare le signore della Central Fish Processors Association (CFPA) per il loro forte impegno in questa ricerca. Il nostro lavoro con loro negli ultimi anni ha rivelato dedizione e impegno nei confronti dell'industria della pesca delle Barbados e dei nostri sforzi per integrare il genere che non è secondo a nessuno. Grazie a Vernel, Sylvia, Sheena, Margaret (Diane), Lisa, Marion, Delores, Angie, Judy, Kathy Ann, Pat, Velma, Monica, Kerry Ann e Melissa per aver condiviso con noi le vostre esperienze, sfide e visioni. Il gruppo Gender in Fisheries (GIFT) attende con interesse il nostro continuo lavoro con la PCP per costruire una migliore comprensione delle questioni delle donne nel settore della pesca e per assistere allo sviluppo di soluzioni pratiche per migliorare l'occupazione delle donne nel settore della pesca e la vita domestica.

Alonso-Población, E. & Siar, S.V. 2018. *Partecipazione e leadership delle donne nelle organizzazioni dei pescatori e nell'azione collettiva nel settore della pesca: una rassegna delle prove su abilitanti, conducenti e barriere. Roma, FAO. 48 pp.

Atapattu, A*. 1997. *Rapporto semestrale sullo stato di avanzamento (da maggio a novembre 1997). Rapporto inedito del Progetto di Sviluppo delle Organizzazioni Fisherfolk al Commonwealth Fund for Technical Cooperation. Barbados, Ministero dell'Agricoltura e dello Sviluppo Rurale.

Divisione Pesca Barbados 2004. Piano di gestione della pesca delle Barbados 2004-2006. Regimi per la gestione delle attività di pesca nelle acque delle Barbados (). Divisione Ministero dell'Agricoltura e dello Sviluppo Rurale. 67 pp.

CFPA. 2005. Costituzione della Central Fish Processors Association. 13 pp.

CoopeSolidar, CNFO & CERMES. 2018. *Scambio di apprendimento della pesca su piccola scala delle donne caraibiche con il Costa Rica Relazione tecnica CERMES n. 89. Università delle Indie Occidentali, Campus di Cave Hill, Bridgetown, CERMES. 21 pp.

CRFM. 2014. Piano subregionale di gestione della pesca per il pesce mosca nei Caraibi orientali Pubblicazione speciale del CRFM n. 2. 42 pp.

Commissione europea. 2008. Relazione finale di una missione svolta alle Barbados dal 17 novembre al 21 novembre 2008 al fine di valutare i sistemi di controllo esistenti che disciplinano la produzione di prodotti della pesca destinati all'esportazione verso l'Unione europea. DG (SANCO) /2008-7654-MR-FINALE. 13 pagg.

FAC. 2007. *Relazione del sottocomitato della FAC: istituito per identificare le sfide che il mercato pubblico di Bridgetown deve affrontare. Ad1, gennaio 2007. 7 pp.

FAO. 2015a. Linee guida volontarie per garantire una pesca sostenibile su piccola scala nel contesto della sicurezza alimentare e dell'eradicazione della povertà. Roma. 18 pp.

FAO. 2015b. Verso l'attuazione degli orientamenti dell'SSF. Atti del seminario sullo sviluppo di un programma di assistenza globale a sostegno dell'attuazione delle linee guida volontarie per garantire una pesca sostenibile su piccola scala nel contesto della sicurezza alimentare e dell'eradicazione della povertà, 8-11 dicembre 2014, Roma, Italia. Procedura FAO per la pesca e l'acquacoltura n. 40. Roma. 84 pp.

FAO. 2016. Rafforzare le organizzazioni e l'azione collettiva nel settore della pesca: verso la formulazione di un programma di sviluppo delle capacità. Rapporto del workshop e casi di studio, 4-6 novembre 2014, Barbados. S.V. Siar e D.C. Kalikoski, eds. Procedure FAO per la pesca e l'acquacoltura n. 41. Roma.

FAO. 2017. *Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura [online]. Roma. [Cfr. 14 giugno 2019]. (disponibile www.fao.org/pesca/facp/BRB/it).

Frangoudes, K. 2013. Donne nella pesca: una prospettiva europea. Nota. Direzione generale delle Politiche Interne. Dipartimento di politica B: Politiche strutturali e di coesione. Pesca. Unione europea. 44 pp.

Frangoudes, K., Pascual-Fernández, J.J. & Marugán-Pintos, B. Organizzazioni femminili nel settore della pesca e dell'acquacoltura in Europa: storia e prospettive future. In J. Urquhart, T. Acott, D. Symes & M. Zhao, eds. *Questioni sociali nella gestione sostenibile della pesca, pagg. 215-231. Serie di pubblicazioni MARE (Vol. 9). Dordrecht, Paesi Bassi, Springer. (disponibile https://doi.org/10.1007/978-94-007-7911-2_12).

REGALO 2017. *Rapporto preliminare sull'ambito di genere: Pesca dei Caraibi nel contesto degli orientamenti per la pesca su piccola scala *. Relazione tecnica CERMES n. 86. Università delle Indie Occidentali, Campus di Cave Hill, Bridgetown, CERMES. 64 pp.

Jentoft, S. & Chuenpagdee, R. 2009. La pesca e la governance costiera sono un problema malvagio. Politica Marina, 33 (4): 553-560. (disponibile https://doi.org/10.1016/j.marpol.2008.12.002).

Mahon, R., Parker, C., Sinckler, T., Willoughby, S. & Johnson, J. 2007. Il valore della pesca delle Barbados: una valutazione preliminare. *Atti dell'Istituto per la pesca del Golfo e dei Caraibi, 58:89—92.

McConney, P.** 1999. *Partecipazione dei gruppi di utenti alla gestione del complesso di pesca di Bridgetown, Barbados. Barbados, Divisione Pesca. 19 pp.

McConney, P.** 2001. Organizzare i pescatori nelle Barbados senza completare un giro pulito. *Atti dell'Istituto per la pesca del Golfo e dei Caraibi, 52:290-299.

McConney, P.** 2007. Organizzazioni folcloristiche dei Caraibi: nota informativa sul networking per il successo. Documento tecnico e consultivo CRFM, n. 2007/2. CRFM. 27 pp.

McConney, P., Atapattu, A. & Leslie, D. 2000. Organizzare pescatori in Barbados. *Atti dell'Istituto per la pesca del Golfo e dei Caraibi, 51:299-308.

McConney, P., Mahon, R. & Oxenford, H. 2003. *Caso di studio delle Barbados: Comitato consultivo per la pesca. Barbados, Caraibi Conservation Association. 77 pp.

McConney, P., Nicholls, V. & Simmons, B. 2013. Donne in un mercato del pesce alle Barbados*. Atti dell'Istituto per la pesca del Golfo e dei Caraibi, 65:26-30.

McConney, P., Phillips, T., Nembhard, N. & Lay, M. 2017a. I pescatori caraibici adottano gli orientamenti per la pesca su piccola scala. A S. Jentoft, R. Chuenpagdee, M. Barragán-Paladines & N. Franz, eds. Gli orientamenti per la pesca su piccola scala: attuazione globale, pagg. 451-472. MARE Pubblicazioni Serie 14. Springer.

McConney, P., Simmons, B., Nicholls, V. & Medeiros, R. P. 2017b. Costruire l'Unione Nazionale delle Organizzazioni dei Pescatori delle Barbados. Studi marittivi, 16:19. (disponibile < https://doi.org/10.1186/s40152-017-0073-5 >).

Oxenford, H.A., Johnson, D., Cox, S.A. & Franks, J. 2019. Rapporto sulle relazioni tra gli eventi del Sargassum, le variabili oceaniche e la pesca dei delfini e dei pesci volano. Università delle Indie Occidentali, Campus di Cave Hill, Bridgetown, CERMES. 32 pp.

Pena, M., Alleyne, K., Compton, S., Cox, S., Cumberbatch, J., McConney, P., Perch, L., Selliah, N. & Simmons, B. 2019. Forum delle donne nella pesca 2019: relazione riassunta. Università delle Indie Occidentali, Campus di Cave Hill, Bridgetown, CERMES. 20 pp.

Pena, M., McConney, P., Joseph, D., Nicholls, N., Perch, L. & Selliah, N. 2018. Sviluppare soluzioni pratiche ai problemi affrontati dalle donne che lavorano nella Central Fish Processors Association (CFPA) interamente femminile nelle Barbados. Comunicazione breve. *Atti dell'Istituto per la pesca del Golfo e dei Caraibi, 70.

Ramlogan, N.R., McConney, P. & Oxenford, H.A. 2017. Impatti socioeconomici degli eventi di afflusso di Sargassum sul settore della pesca delle Barbados. Centro per la gestione delle risorse e gli studi ambientali, Università delle Indie Occidentali, Campus Cave Hill, Barbados. Relazione tecnica CERMES n. 81:86pp.

Sobers, R. 2010. Analisi bioeconomica della pesca del pesce mosca nelle Barbados. Progetto finale. Reykjavik, Programma di formazione per la pesca dell'Università delle Nazioni Unite. 42 pp.

Weeratunge, N., Synder, K.A., & Choo, P.S. 2010 Gleaner, pescatore, commerciante, trasformatore: comprensione dell'occupazione di genere nel settore della pesca e dell'acquacoltura. Pesce e pesca, 11 (4): 405-420.

** Willoughby, S. 2007.** La pesca del pesce mosca delle Barbados. In H.A. Oxenford, R. Mahon e W. Hunte, eds. Biologia e gestione del pesce volante dei Caraibi orientali, pagg. 3—8. Università delle Indie Occidentali, Campus di Cave Hill, Bridgetown, CERMES. 267 pp.

*Fonte: Zelasney, J., Ford, A., Westlund, L., Ward, A. e Riego Peñarubia, O. eds. 2020. Garantire una pesca sostenibile su piccola scala: presentazione delle pratiche applicate nelle catene del valore, nelle operazioni post-raccolta e nel commercio. Documento tecnico della FAO per la pesca e l'acquacoltura n. 652. Roma, FAO. https://doi.org/10.4060/ca8402en *


  1. Dayboat o lancio: imbarcazioni di legno lunghe 6-12 m con cabina e propulse da motori diesel entrobordo 10—180 hp. Utilizzato principalmente per la raccolta di pesci mosca e grandi pelagici durante le gite di un giorno (Barbados Fisheries Division, 2004). 

  2. imbarcazioni da ghiaccio: navi di lunghezza superiore a 12 m con cabina e stive di ghiaccio isolate e propulse da motori diesel entrobordo. Utilizzato principalmente per la raccolta di pesci mosca e grandi pelagici durante viaggi da cinque a dieci giorni (Barbados Fisheries Division, 2004). 

  3. Gli uomini sono principalmente impegnati nel disossamento e sfilettatura, ma non tanto per il pesce mosca rispetto ad altre specie (delfish e ricciola), e non paragonabili in numero alle donne (S. White, membro CFPA, comunicazione personale, 2019). 

  4. Un'associazione è un tipo di organizzazione che può o non può essere formalizzata. La maggior parte delle organizzazioni informali ha una costituzione scritta (McConney, 2007). 

  5. il profilo di appartenenza si basa sui risultati di una breve indagine gestita nel corso di tre riunioni in piccoli gruppi con 12 membri della CFPA tra il 2017 e il 2018 (tabella 1.1). 

  6. Ricerca dell'organizzazione femminile con CERMES GIFT, settembre 2018. 

  7. Nei Caraibi, la pesca è inclusa nell'agricoltura. 

  8. Ricerca dell'organizzazione femminile con CERMES GIFT, settembre 2018. 

  9. CARICOM è un organismo geopolitico che comprende 20 piccoli Stati insulari in via di sviluppo (www.caricom.org). 

  10. CRFM, un'organizzazione intergovernativa, è l'organo consultivo regionale per la pesca di CARICOM (www.crfm.int). 

  11. Analisi dei mezzi di sussistenza con il CFPA di CERMES GIFT: settembre/ottobre 2017 e agosto 2018. 

  12. Ricerca dell'organizzazione femminile con CERMES GIFT: settembre 2018. 

  13. Accordo di risparmio in cui un gruppo di persone ogni pool una quantità uguale di denaro per un periodo di tempo, dopo di che una persona nel gruppo riceve tutti i soldi. Il processo viene ripetuto fino a quando ognuno ottiene il suo turno e riceve l'intera somma forfettaria almeno una volta. 


Food and Agriculture Organization of the United Nations

http://www.fao.org/
Loading...

Rimani aggiornato sulle ultime tecnologie Aquaponic

Azienda

  • Il nostro team
  • Comunità
  • Stampa
  • Blog
  • Programma referral
  • Informativa sulla privacy
  • Termini di servizio

Copyright © 2019 Aquaponics AI. Tutti i diritti riservati.