common:navbar-cta
Scarica l'appBlogCaratteristichePrezziSupportoAccedi

Mangimi e nutrizione per pesci

2 years ago

8 min read
EnglishEspañolعربىFrançaisPortuguêsItalianoहिन्दीKiswahili中文русский

Componenti e nutrizione del mangime per pesci

I pesci richiedono il corretto equilibrio di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali per crescere ed essere sani. Questo tipo di mangime è considerato un mangime intero. I pellet di mangime per pesci disponibili in commercio sono altamente raccomandati per l'acquaponica su piccola scala, soprattutto all'inizio. È possibile creare mangimi per pesci in luoghi che hanno accesso limitato ai mangimi fabbricati. Tuttavia, questi mangimi fatti in casa hanno bisogno di particolare attenzione perché spesso non sono mangimi interi e possono mancare di componenti nutrizionali essenziali. Ulteriori informazioni sui mangimi fatti in casa sono disponibili nella sezione 9.11 e nell'appendice 5.

Le proteine sono il componente più importante per la costruzione della massa di pesce. Nella loro fase di crescita, i pesci onnivori come la tilapia e la carpa comune hanno bisogno del 25-35% di proteine nella loro dieta, mentre i pesci carnivori hanno bisogno fino al 45% di proteine per crescere a livelli ottimali. In generale, i pesci più giovani (frittura e fingerlings) richiedono una dieta più ricca di proteine rispetto alla fase di crescita. Le proteine sono la base della struttura e degli enzimi in tutti gli organismi viventi. Le proteine sono costituite da aminoacidi, alcuni dei quali sono sintetizzati dai corpi dei pesci, altri che devono essere ottenuti dal cibo. Questi sono chiamati aminoacidi essenziali. Dei dieci aminoacidi essenziali, metionina e lisina sono spesso fattori limitanti, e questi devono essere integrati in alcuni mangimi a base vegetale.

I lipidi sono grassi, che sono molecole ad alta energia necessarie per la dieta di un pesce. L'olio di pesce è un componente comune dei mangimi per pesci. L'olio di pesce è ricco di due tipi speciali di grassi, omega-3 e omega-6, che hanno benefici per la salute per l'uomo. La quantità di questi lipidi sani nei pesci d'allevamento dipende dal mangime utilizzato.

I carboidrati sono costituiti da amidi e zuccheri. Questo componente del mangime è un ingrediente economico che aumenta il valore energetico del mangime. L'amido e gli zuccheri aiutano anche a legare il mangime insieme per fare un pellet. Tuttavia, i pesci non digeriscono e metabolizzano molto bene i carboidrati e gran parte di questa energia può essere persa.

Vitamine e minerali sono necessari per la salute e la crescita dei pesci. Le vitamine sono molecole organiche, sintetizzate dalle piante o attraverso la produzione, che sono importanti per lo sviluppo e la funzione del sistema immunitario. I minerali sono elementi inorganici. Questi minerali sono necessari per il pesce per sintetizzare i propri componenti del corpo (osso), vitamine e strutture cellulari. Alcuni minerali sono anche coinvolti nella regolazione osmotica.

Mangime per pesci pellettizzato

!

Esistono diverse dimensioni di pellet per mangimi per pesci, che vanno da 2 a 10 mm (Figura 7.4). La dimensione raccomandata di questi pellet dipende dalla dimensione del pesce. Le fritture e i cernini hanno bocche piccole e non possono ingerire pellet di grandi dimensioni, mentre i pesci grandi sprecano energia se i pellet sono troppo piccoli. Se possibile, il mangime deve essere acquistato per ogni fase del ciclo di vita del pesce. In alternativa, i pellet di grandi dimensioni possono essere schiacciati con un mortaio e un pestello per creare polvere per friggere e sbriciolarli per i fingerlings. Un altro metodo è quello di utilizzare sempre pellet di medie dimensioni (2-4 mm). In questo modo, i pesci sono in grado di mangiare il pellet delle stesse dimensioni dalla fase di fingerling fino alla maturità.

I pellet di mangime per pesci sono anche progettati per galleggiare sulla superficie o affondare sul fondo del serbatoio, a seconda delle abitudini alimentari del pesce. È importante conoscere il comportamento alimentare del pesce specifico e fornire il corretto tipo di pellet. I pellet galleggianti sono vantaggiosi perché è facile identificare quanto il pesce sta mangiando. Spesso è possibile addestrare i pesci a nutrirsi in base ai pellet alimentari disponibili; tuttavia, alcuni pesci non cambieranno la loro cultura alimentare.

Il mangime deve essere conservato in condizioni buie, asciutte, fresche e sicure. Il mangime caldo per pesci umidi può marcire, essendo decomposto da batteri e funghi. Questi microrganismi possono rilasciare tossine pericolose per i pesci; il mangime viziato non dovrebbe mai essere alimentato ai pesci. I mangimi per pesci non devono essere conservati troppo a lungo e devono essere acquistati freschi e utilizzati immediatamente per conservare le qualità nutrizionali, ove possibile.

Evitare sovralimentazione

I rifiuti alimentari non consumati non dovrebbero mai essere lasciati nel sistema acquaponico. I rifiuti alimentari derivanti da sovralimentazione vengono consumati da batteri eterotrofici, che consumano notevoli quantità di ossigeno. Inoltre, il cibo in decomposizione può aumentare la quantità di ammoniaca e nitrito a livelli tossici in un periodo relativamente breve. Infine, i pellet non consumati possono intasare i filtri meccanici, riducendo il flusso d'acqua e le aree anossiche. In generale, il pesce mangia tutto ciò di cui hanno bisogno per mangiare in un periodo di 30 minuti. Dopo questo periodo di tempo, rimuovere qualsiasi cibo. Se viene trovato cibo non consumato, abbassare la quantità di mangime data la volta successiva. Ulteriori strategie di alimentazione sono discusse nella sezione 8.4.

Rapporto di conversione del mangime per il pesce e il tasso di alimentazione

L'FCR descrive quanto efficacemente un animale trasforma il suo cibo in crescita. Risponde alla domanda su quante unità di mangime sono necessarie per far crescere un'unità di animale - Le FCR esistono per ogni animale e offrono un modo conveniente per misurare l'efficienza e i costi di allevamento dell'animale. I pesci, in generale, hanno una delle migliori FCR di tutto il bestiame. In buone condizioni, le tilapias hanno un FCR di 1,4-1,8, il che significa che per coltivare una tilapia di 1,0 kg sono necessari 1,4-1,8 kg di cibo.

Il monitoraggio delle FCR non è essenziale in acquaponica su piccola scala, ma può essere utile farlo in alcune circostanze. Quando si cambiano i mangimi, vale la pena considerare quanto bene il pesce cresce in relazione a eventuali differenze di costo tra i mangimi. Inoltre, quando si prende in considerazione l'avvio di un piccolo sistema commerciale, è necessario calcolare le FCR come parte del piano aziendale e/o dell'analisi finanziaria. Anche se non è preoccupato per le FCR, è buona norma pesare periodicamente un campione di pesce per accertarne la crescita e comprendere l'equilibrio del sistema (Figura 7.5). Ciò fornisce anche un'aspettativa più accurata del tasso di crescita per i tempi di raccolta e la produzione. Come per tutte le manipolazioni dei pesci, la pesatura è più facile al buio per evitare di stressare i pesci. La casella 3 elenca i semplici passaggi per pesare i pesci. La pesatura di pesci della stessa età che crescono nella stessa vasca è generalmente più preferibile delle coorti eterogenee di pesci, poiché la misurazione dovrebbe fornire medie più affidabili.

BOX 3Semplici passaggi per pesare i pesciRiempire un secchio piccolo (10 litri) con acqua proveniente dal sistema aquaponic. Pesare il secchio e l'acqua utilizzando una bilancia e registrare il peso (tara). Scoop 5 pesci di taglia media con una rete, scolare la rete dall'acqua in eccesso per alcuni secondi e posizionare il pesce nel secchio. Pesare di nuovo e registrare il peso lordo. Calcolare il peso totale del pesce sottraendo la tara dal peso lordo. Dividere questa cifra per 5 per recuperare un peso medio per ogni pesce. Ripetere i passaggi da 1 a 6 come appropriato. Provate a misurare il 10 -20 per cento del pesce (preferibilmente senza duplicati) per una media accurata.

!

Le misurazioni periodiche del peso daranno il tasso medio di crescita del pesce, che sarà ottenuto sottraendo il peso medio del pesce, calcolato sopra, in due periodi.

L'FCR si ottiene dividendo il mangime totale consumato dai pesci per la crescita totale durante un determinato periodo, con entrambi i valori espressi nella stessa unità di peso (cioè chilogrammo, grammo).

$Totale\ feed\/\ Totale\ crescita\ =\ FCR$

Il mangime totale può essere ottenuto sommando tutta la quantità registrata di mangime consumata ogni giorno. La crescita totale può essere calcolata semplicemente moltiplicando il tasso medio di crescita per il numero di pesci immagazzinati nella vasca.

Nella fase di crescita, il tasso di alimentazione per la maggior parte dei pesci coltivati (come discusso in questa pubblicazione) è pari all'1-2 per cento del loro peso corporeo al giorno. In media, un pesce da 100 grammi mangia 1-2 grammi di mangime per pesci pellettizzati al giorno. Monitorare questo tasso di alimentazione contemporaneamente alle FCR per determinare i tassi di crescita e l'appetito dei pesci e per mantenere l'equilibrio generale del sistema

*Fonte: Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, 2014, Christopher Somerville, Moti Cohen, Edoardo Pantanella, Austin Stankus e Alessandro Lovatelli, piccola produzione alimentare acquaponica, http://www.fao.org/3/a-i4021e.pdf. Riprodotto con permesso. *


Food and Agriculture Organization of the United Nations

http://www.fao.org/
Loading...

Rimani aggiornato sulle ultime tecnologie Aquaponic

Azienda

  • Il nostro team
  • Comunità
  • Stampa
  • Blog
  • Programma referral
  • Informativa sulla privacy
  • Termini di servizio

Copyright © 2019 Aquaponics AI. Tutti i diritti riservati.